Pagine

giovedì 19 luglio 2012

ALTAROMA A/I 2012-2013- L'arte concettuale di Luigi Borbone

"Definire il Bello è facile: è ciò che fa disperare."
  (Paul Valéry, Varietà)
Il talento più ribelle di Altaroma in una performance concettuale all'Acquario Romano

Antiche vestigia romane si incontrano con immensi spazi vuoti. Classico e moderno, tradizione ed innovazione. La location scelta per l'installazione voluta da Luigi Borbone, coi suoi mosaici e la sua storia, per l'occasione trasformata in discoteca, ricorda l'inedito connubio che sta alla base di tutta la filosofia del giovane designer. Una serata evento all'insegna della modernità, la riscoperta di un rinnovato intimismo, per un allestimento concettuale, esperimento raffinato che lascia il posto, poco dopo, alle luci da discoteca. Grande atmosfera, estrema originalità per un progetto artistico unico. Borbone si riconferma un talento curioso, poliedrico, irriverente. Dalla prossima stagione battezzerà a Milano, nella capitale della moda, la sua nuova linea di prêt-à-porter; ma, intanto, a Roma la sua Haute Couture conquista, e miete sempre nuove (fashion) victims.
Creazioni Haute Couture appese, all'Acquario Romano
La testimonial della maison, Claudia Stanica

Androgina, moderna e un po' aggressiva, la sua donna, incarnata qui da Claudia Stanica, testimonial della nuova collezione e del  video inedito, realizzato dal regista e fotografo Marco D'Amico, proiettato nello spazio allestito per l'evento. "Lo spazio dell'anima", il titolo scelto per la serata. Un modo nuovo in cui il couturier sceglie di esprimersi. Nuovo canale di comunicazione, che amplia il concetto di défilé. Nel video, sequenze che sembrano sottolineare la purezza, in una collocazione spazio-temporale ignota, in un'atmosfera intimistica, nella quale tutto cessa di esistere, tranne, appunto, l'anima.
Perchè l'eleganza non la fa il vestito che si indossa. Un corpo nudo smembrato, alla ricerca della sua anima, in un percorso esplorativo. Basta poco, perchè eleganza è consapevolezza. Appesi in apposite piattaforme calate dall'alto, quasi a ricoprire il ruolo di deus ex machina della situazione, i preziosissimi abiti, d'alta sartoria.
Possiamo chiamarlo young luxury.
Momenti dell'evento
Una laurea in architettura, che influenza le sue linee ed i suoi tagli sartoriali, uno spirito cosmopolita e anticonformista, grande open-mindedness. Un talento dotato di una personalità molto forte. Questo è Luigi Borbone.
Perchè l'Haute Couture a Roma è giovane.

“I get my ideas out of my dreams… if you’re lucky enough to use something you see in a dream, it is purely original. It’s not in the world -it’s in your head. I think that is amazing.” 
(Alexander McQueen)

Nessun commento:

Posta un commento