Pagine

lunedì 23 luglio 2012

Idea-Tendenza-Esigenza: le Tre Grazie ad AltaRoma

"So soon as a fashion is Universal, it is out of date."
  (Marie Von Ebner-Eschenbach)

Le Tre Grazie ad AltaRoma. Per iniziarci all'arte del riciclo (con classe)

Idea, Tendenza, Esigenza: queste le inedite Tre Grazie, di scena ad Altaroma. Un evento ideato e promosso da Ludovica Cirullo e Graziano Cecchini, con la collaborazione di Emilio Sturla Furnò, il PR per eccellenza nell'Urbe, e l'apporto della rivista patinata Woman & Bride, coi suoi lungimiranti direttori Erika Gottardi e Massimiliano Piccinno. L'evento collaterale, che ha avuto luogo durante la settimana dell'Haute Couture capitolina, promuove un concetto di eco-fashion, all'insegna del riciclo e del riuso, per una moda ad impatto zero. Una presentazione-evento con un'opera 3,70 metri di altezza per 150 chili, ideata e realizzata da Graziano Cecchini (RossoTrevi) e Ludovica Cirullo (ByLudo), due artisti eclettici e dalle forti personalità: il nome di Cecchini balzò alle cronache lo scorso novembre, per essersi reso protagonista dell'evento shock che scosse Roma, colorando di rosso la Fontana di Trevi; Ludovica Cirullo, oltre ad essere una brillante studentessa di architettura, è una giovane designer creatrice della linea Eco-Tech ByLudo. Cinque pietre miliari dell'Alta Moda italiana si mettono in gioco, mettendo a disposizione materiale in disuso che viene qui sapientemente 'riciclato', dandogli nuova vita e- of course- nuovo design assolutamente chic: Renato Balestra, Camillo Bona, Gattinoni, Sarli e Piattelli, le maison in questione. Un'idea assolutamente geniale ed innovativa, con un fine nobile e socialmente utile. Stupenda l'accoglienza degli ospiti- come in ogni evento firmato dal fine PR Emilio Sturla Furnò. Splendidi i manichini-scultura vestiti Haute Couture. Nell'auspicio che l'Alta Moda sia sempre più eco-sostenibile.
© Foto di Michela De Nicola
I due artisti ideatori della performance


2 commenti:

  1. belle foto peccato per il timbro.......

    RispondiElimina
  2. grazie alla bravissima fotografa (e alle splendide opere d'arte). Ma urgeva rivendicazione copyright ;)

    RispondiElimina