Pagine

domenica 5 agosto 2012

Marilyn Monroe- Mito nel mito, a 50 anni dalla scomparsa

“I am good, but not an angel. I do sin, but I am not the devil. I am just a small girl in a big world trying to find someone to love.” 
Se ne andava 50 anni fa l'attrice, la diva, il simbolo di un secolo

Una bellezza esplosiva e conturbante, che non l'aiutò purtroppo nel cammino della vita. E' stato detto tanto, forse tutto, sulla figura di Marilyn Monroe: certamente il simbolo che più ha segnato l'immaginario erotico, ma anche il cinema, nonché il concetto di bellezza, nel Novecento.
Donna-bambina, un fisico prorompente (primo vero sex symbol della storia -nacque con lei la parola stessa-), ma dall'animo fragile e dalle insicurezze che la rendevano più simile ad una bambina. In fondo era rimasta sempre bambina, segnata da un'infanzia troppo difficile da superare. E così Norma Jean Monrtenson, poi battezzata Baker, divenne Marilyn, ed entrò nella leggenda.
Dapprima modella, grazie al fisico da pin up, poi attrice, infine, mito.
Marilyn ritratta da Bert Stern
Da Andy Warhol ai maggiori fotografi, tutti hanno voluto catturare la sua bellezza irraggiungibile. Da Eve Arnold alle celebri foto di Kirk Douglas, al "Last Sitting", l'ultimo shoot, poco prima della morte, con Bert Stern, che ricorda l'esperienza in un libro pubblicaot nel 1982.
Piccola di statura (1,63), con misure perfette, un volto angelico ed un sex appeal irripetibile. Dagli scandali legati ai Kennedy, che hanno gettato ombre sulla morte -ufficialmente per un'overdose di barbiturici- alle sue storie d'amore burrascose, tutto in Marilyn appassionava e appassiona ancora oggi. I suoi amori, Joe Di Maggio prima, e poi Arthur Miller, coppia apparentemente improbabile, lui, intellettuale e drammaturgo, pesante, ingombrante, troppo cupo e troppo poco brillante rispetto a lei. Ma la storia dopo la sua morte ci ha consegnato un'immagine di Marilyn ben diversa da quella che la sua bellezza lasciava trasparire.
E infatti, "I wanna be loved by you", come la celebre canzone intonata in "A qualcuno piace caldo", potrebbe essere il leitmotiv dell'intera vita di Marilyn: una bellezza sexy che offuscava un animo forse troppo fragile.

"A sex symbol becomes a thing. I just hate to be a thing."

Grande intelligenza, che forse ha accuratamente evitato di far uscire, restando fatalmente fedele al personaggio che le era stato cucito addosso: le sue mille letture, che le lettere e i diari postumi, apparsi in questi 50 anni, ci hanno svelato, lasciano emergere, ancora una volta, una grande, immensa sensibilità. Un angelo biondo, forse troppo per questo mondo. Troppo bella, troppo irragiungibile, troppo sensibile.
Sulla locandina di "Giungla d'asfalto"
Marilyn vista da Eve Arnold

“I'm selfish, impatient and a little insecure. I make mistakes, I am out of control and at times hard to handle. But if you can't handle me at my worst, then you sure as hell don't deserve me at my best.” 

Le foto più intense, prova del nove della vera bellezza, senza trucchi, per me senza dubbio quelle di Kirk Douglas, che la immortalano tra le lenzuola bianche di un semplice letto come set. Niente di più, ma una luminosità ed una perfezione divine. Cinquant'anni fa, in circostanze mai chiarite, se ne andava. Ma il mito è intatto ed eterno.
Douglas Kirkland, in uno shoot passato alla storia

“Imperfection is beauty, madness is genius and it's better to be absolutely ridiculous than absolutely boring.” 
(Marilyn Monroe, 1 giugno 1926- 5 agosto 1962)

6 commenti:

  1. Eccomi qua!Ti ringrazio per essere passata da me e soprattutto per aver apprezzato quello che scrivo..per me è importante. Amo scrivere e da quello che leggo anche tu sei molto brava e il tuo blog è altrettanto interessante.. ti seguo molto volentieri. A presto, baci.
    FIOCCO ROSSO FUOCO

    RispondiElimina
  2. Grazie mille per gli apprezzamenti, anche per me scrivere è tutto. Un bacione e benvenuta ♥

    RispondiElimina
  3. hey sweety thx for ur comment.. How about folowin each other?
    I now follow u on gfc
    hope u follow me back on gfc n my facebook page :)
    xx
    priyanka
    www.fshn4us.blogspot.in

    RispondiElimina
  4. Che viso! E' una donna che mi piace moltissimo ma allo stesso tempo mi spiace che la sua figura sia diventata ormai così commerciale! Ho tantissimi libri da leggere, ma quando sarà possibile non esiterò ad acquistare una sua biografia o un libro pieno zeppo di immagini particolari che pubblicherò poi sul blog come sto per fare con quelle di un' altra donna che amo (shhhh lo sai solo tu eheheheh).
    Comunque grazie mille per essere passata, sono più che soddisfatta quando leggo i commenti di persone che iniziano a leggere interamente il blog e non solo l' ultimo post!
    Un abbraccio e buona giornata!
    Antonia

    RispondiElimina
  5. Hi, Priyanka :) Welcome! Thank you for following me, I'm going to follow you back both on Gfc and on your Fb page
    Cheers from Italy
    xxx

    RispondiElimina
  6. Cara Antonia,
    grazie a te, il tuo blog è davvero bello, e condivido in toto quel che dici riguardo ai contenuti, secondo me basilari in un blog. Solo leggendo diversi post si capisce la preparazione e la cultura di chi abbiamo davanti. Grazie per l'anticipazione, allora attendo con curiosità il tuo prossimo post ;)
    Un bacione a te e ancora complimenti.
    xxx

    RispondiElimina