Pagine

sabato 4 agosto 2012

Sheikha Mozah nuova icona di stile indiscussa

"The perception of beauty is a moral test."
(Henry David Thoreau)
Valentino acquistato dall'Emiro del Qatar. E la moglie diviene nuova icona fashion

Alla base dell'acquisto del marchio Valentino, da parte dell'Emiro del Qatar, Hamad bin Khalifa al Thani, per una cifra che si supererebbe 700 milioni di euro, pare ci sia lei. Volto stupendo, statuaria, algida, definita dallo stilista Julien MacDonald come 'la First Lady più elegante dai tempi di Jackie Kennedy",Sheikha Mozah bint Nasser Al Missned, seconda delle tre mogli dell'Emiro, ambasciatrice del proprio Paese nel mondo, e impegnata in battaglie sociali per l'emancipazione femminile, si sta imponendo sempre più anche come icona di stile indiscussa.
Dall'anno scorso il suo nome è una costante nelle liste delle best dressed women, al pari di Kate Middleton, e riuscendo addirittura a mettere in ombra Carla Bruni, in una sua visita all'Eliseo, quando la Carlà nazionale era ancora Premiere Dame. A noi Sheikha Mozah bint Nasser Al Missned piace, e anche molto.

Uno stile ultra chic, come non se ne vedevano da anni.
Turbanti, colori forti, punto vita rigorosamente evidenziato, una bellezza innegabile, coniugata a una classe veramente rara. Uno stile definito che vede tanta coerenza, con pezzi base forti e ben costruiti, perfettamente indossati sulla sua figura elegante.

Con Carla Bruni, durante una visita all'Eliseo

Il turbante, che noi adoriamo, usato da signore della moda come Diana Vreeland, e sbandierato da Loulou de la Falaise, musa di Yves Saint Laurent, scomparsa l'anno scorso, è un simbolo di stile intramontabile che poche sanno indossare, e che esige anche -inutile essere ipocriti- dei lineamenti di tutto rispetto, possibilmente zigomi alti e marcati, ma non necessariamente, quando c'è la classe e la sicurezza di sè.
Gonne lunghe, per accentuare la figura elegante e sofisticata, spesso occhiali da sole da diva, e gioielli lussuosi ma mai esagerati.
Dior, Jean Paul Gaultier, Armani Privé, Chaumet e Cartier per i gioielli, e Valentino- of course!- i brand prediletti dalla First Lady.
A noi questo stile piace. Voi che ne pensate?

1 commento:

  1. Non è solo una donna bella, ma è soprattutto una donna intelligente che cerca di portare il suo paese verso una vita sociale ed economica moderna. Presidente di Qatar Foundation, l'ente nazionale che si occupa di educazione, ricerca scientifica e trasferimento tecnologico del Qatar, che attrae imprese, universitaà e scienziati da tutto il mondo e che traghettera' - speriamo - il Qatar nell'economia post-petrolio. Complimenti Sheika Moza, continua cosi'.

    RispondiElimina