Pagine

giovedì 19 luglio 2012

ALTAROMA A/I 2012-2013- Fausto Sarli: l'eleganza senza tempo degli abiti-scultura

"The woman is the most perfect doll that i have dressed with delight and admiration."
 (Karl Lagerfeld)
Sfila Sarli ed è un trionfo, sulle orme dell'Haute Couture italiana

Un couturier italiano che ha fatto la storia dell'alta moda internazionale. I suoi abiti sono stati indossati dalle personalità più eminenti; le sue sfilate hanno un parterre prestigioso come poche.
Fausto Sarli, lo "scultore dell'alta moda", scomparso due anni fa, sarebbe felice di vedere la collezione A/I 2012-2013. Abiti dallo stile immediatamente riconoscibile; i tagli, le pieghe, i volants monospalla, e, ancora, la teatralità e la raffinatezza. Pulizia e sartorialità delle forme, capaci di esaltare al massimo la femminilità. Anche una top internazionale, Georgina Stojiljkovic, volto del celebre Pirelli 2010, musa di Terry Richardson, habitué delle passerelle Sarli.
La top model Georgina Stojiljkovic

I magnifici abiti a ventaglio, in seta plissettata. Qusta volta un tocco aggressivo, forse auspicando un revival Seventies/Eighties, presente nei colori scuri, vinaccia, blu notte, grigio perla, e nero. Tessuti preziosi, iridescenti, come il gazar di seta, suggeriscono immagini notturne, evanescenti, e lunari. Suggestioni oniriche, per una femme fatale moderna e consapevole. Sarli non veste una bambolina, ma una donna flessuosa, dalla modernità sconvolgente. Abiti-peplo, con drappeggi sapienti, tagli classici e puliti, o a sirena, per vestire il corpo femminile, evidenziandone la linea a clessidra. Tornano, must have della passerella Sarli, i fantomatici abiti-scultura, da sogno, come la sposa, che chiude il defilé. Una maison che rappresenta un orgoglio nazionale, Sarli Couture si riconferma ancora una volta sinonimo di stile.
(© Foto Michela De Nicola)
Ancora Georgina Stojiljkovic



Nessun commento:

Posta un commento